Allergologo

Di cosa si occupa l'allergologo?

L'allergologia è si occupa della diagnosi, della cura e della gestione delle malattie allergiche, quelle scatenate da risposte eccessive del sistema immunitario in presenza di sostanze esterne che per la maggior parte delle persone sono innocue.

L’allergologo è presente a Torino, presso Humanitas Cellini.

Quali sono le patologie di competenza dell'allergologo?

Oltre ai diversi tipi di allergia, l’allergologo si occupa di:

  • anafilassi
  • asma
  • dermatite da contatto e allergie cutanee (eczemi e orticaria).
  • rinite allergica.

Quali sono le procedure più utilizzate dall'allergologo?

La visita allergologica si apre con una fase di anamnesi, in cui nel dialogo con il paziente lo specialista traccerà un quadro dell’assistito alla luce dello stile di vita, della storia clinica e dei sintomi che riferisce.

Lo specialista potrebbe avvalersi d un diario compilato dal paziente, in cui chiede di annotare i sintomi e gli elementi che potrebbero averli scatenati. Se si sta indagando la presenza di un'allergia alimentare, potrebbe chiedere al paziente di annotare cosa mangia o di escludere temporaneamente un alimento dalla dieta.

Per la diagnosi possono essere utili esami quali:

  • test allergici (ad esempio test cutanei)
  • esami del sangue
  • analisi per escludere altri possibili problemi di salute.

Il trattamento dell’allergia può richiedere una dieta di esclusione, la terapia farmacologica o l'immunoterapia (vaccino).

Quando rivolgersi all'allergologo?

È bene consultare l’allergologo in presenza di sfoghi cutanei oppure problemi respiratori, che possono essere ricondotti a una forma allergica; ma anche quando:

  • l'allergia è associata a sinusiti, congestioni nasali o difficoltà respiratorie croniche;
  • si hanno febbre o altri sintomi dell'allergia per più mesi in un anno;
  • l'assunzione di antistaminici o di farmaci da banco non sono efficaci o scatenano effetti collaterali;
  • i sintomi interferiscono con le attività quotidiane o riducono la qualità della vita;
  • si sospetta un'asma grave.

In caso di anafilassi è invece bene chiamare i soccorsi.