Allergia

Che cos'è l'allergia?

L'allergia è una reazione spropositata del sistema immunitario scatenata dal contatto con un allergene, una sostanza innocua per la maggior parte delle persone, ma che l’organismo in alcuni soggetti percepisce come dannosa (come per esempio i pollini di alcune piante).

Questo scatena la produzione di anticorpi verso quelle sostanze e il rilascio di mediatori chimici, come l’istamina, in seguito all’incontro degli allergeni con gli anticorpi. L’istamina è a sua volte responsabile della manifestazione sintomatica.

Le allergie possono essere più o meno gravi.

Quali sono le cause dell'allergia?

Le allergie sono in genere scatenate da allergeni presenti nell'aria (pollini, peli di animali, acari della polvere e muffe); alcuni alimenti (uova, latte, crostacei, frutta secca, grano, soia); punture di api e vespe; farmaci; sostanze che irritano la pelle, come lattice e nichel.

Quali sono i sintomi dell'allergia?

Le allergie possono manifestarsi con:

  • Affanno
  • Prurito e bruciore agli occhi
  • Lacrimazione
  • Naso chiuso
  • Naso che cola
  • Disturbi a carico della pelle, come rossore e desquamazione
  • Gonfiore di labbra, lingua, viso e gola.

Come si effettua la diagnosi?

In presenza dei sintomi è bene effettuare una visita allergologica. Esami utili per la diagnosi sono:

  • Prick test: si praticano leggere punture sull’avambraccio, per permettere all’allergene di penetrare la cute.  Trascorsi 20 minuti si osserva la pelle: la comparsa di un pomfo rosso e caldo indica la sensibilità del soggetto all’allergene iniettato.
  • Test di provocazione: l'allergene viene applicato a livello oculare, nasale e bronchiale e si valuta la reazione dell’organismo.
  • Patch test: sulla pelle vengono applicati cerotti contenenti estratti allergizzanti.
  • Rast test o test di radio-allergo-assorbimento: esame nel sangue che ricerca le IgE o immunoglobuline E, specifici anticorpi.
  • Prick by prick, test per le allergie alimentari che utilizza gli alimenti sospetti.