Allergia all'uovo

Che cos'è l'allergia all'uovo?

L'allergia all'uovo è una delle allergie più comuni nell’infanzia, spesso si risolve entro l’adolescenza e solo in alcuni casi perdura nell’età adulta.

Il tuorlo e l’albume dell’uovo contengono entrambi alcune proteine responsabili dell’allergia, ma la forma di allergia all’albume è la più diffusa.

Quali sono le cause dell'allergia all'uovo?

Alcune proteine contenute nell’uovo vengono ritenute erroneamente dannose da parte del sistema immunitario, pertanto in caso di contatto con esse, gli anticorpi si attivano e il sistema immunitario favorisce il rilascio di istamina e altri mediatori chimici con conseguente sintomatologia allergica.

Quali sono i sintomi dell'allergia all'uovo?

Le reazioni allergiche possono essere più o meno lievi; in generale i sintomi caratteristici sono:

  • orticaria 
  • infiammazioni cutanee
  • rinite allergica
  • problemi digestivi 
  • crampi addominali
  • nausea e vomito
  • segni tipici dell'asma: tosse, senso di costrizione toracica, mancanza di respiro.

Come si effettua la diagnosi?

La diagnosi si effettua nel corso di una visita specialistica e può avvalersi di alcuni test:

  • Prick test: si praticano leggere punture sull’avambraccio, per permettere alle proteine contenute nelle uova di penetrare la cute.  Trascorsi 20 minuti si osserva la pelle: la comparsa di un pomfo rosso e caldo indica la sensibilità del soggetto.
  • Analisi del sangue: con il dosaggio degli anticorpi IgE per misurare la risposta del sistema immunitario.
  • Prick by prick test: impiego diretto di piccole quantità di proteine delle uova per testare le reazioni dell'organismo.
  • Dieta a esclusione: può inoltre essere proposta una dieta "a eliminazione" di alcuni alimenti che, dopo un certo periodo di tempo, verranno reintrodotti uno alla volta, dando la possibilità al medico di collegare la sintomatologia a specifici alimenti.