Allergie alimentari

Che cosa sono le allergie alimentari?

L'allergia alimentare è una reazione spropositata del sistema immunitario che si verifica dopo aver consumato un determinato alimento che l’organismo recepisce come dannoso.

L’allergia può essere più o meno grave, a seconda dell’individuo, e può manifestarsi con sintomi molto diversi tra loro.

Tra le allergie alimentari più diffuseci sono l'allergia ai crostacei, alla frutta a guscio, alle uova, al latte.

Quali sono le cause delle allergie alimentari?

Il sistema immunitario ritiene erroneamente nocivo un alimento specifico o una sostanza in esso contenuta (allergene). Se ne viene a contatto rilascia anticorpi specifici (le immunoglobuline E, IgE) e innesca il rilascio di istamina e altri mediatori chimici, responsabili dei sintomi dell’allergia.

Quali sono i sintomi delle allergie alimentari?

Le allergie alimentari possono manifestarsi con:

  • formicolio o prurito alla bocca
  • orticaria
  • prurito o eczema
  • gonfiore a labbra, viso, lingua, gola o altre parti del corpo
  • difficoltà respiratorie
  • dolori addominali
  • diarrea, nausea o vomito
  • vertigini
  • senso di stordimento.

Come si effettua la diagnosi?

La diagnosi, oltre a visita specialistica, si avvale di alcuni test:

  • Prick test: si praticano leggere punture sull’avambraccio, per permettere all’allergene di penetrare la cute.  Trascorsi 20 minuti si osserva la pelle: la comparsa di un pomfo rosso e caldo indica la sensibilità del soggetto all’allergene iniettato.
  • Rast test o test di radio-allergo-assorbimento: esame nel sangue che ricerca le IgE o immunoglobuline E, specifici anticorpi.
  • Prick by prick, test per le allergie alimentari che utilizza gli alimenti sospetti.
  • Al paziente potrà inoltre essere suggerito di escludere dalla propria dieta alcuni alimenti che verranno reinseriti dopo un certo periodo di tempo, cercando così di comprendere quali alimenti scatenano l’allergia.