Artrosi di caviglia

Che cos'è l'artrosi di caviglia?

Come tutte le forme di artrosi, l'interessamento della caviglia è caratterizzato da un'usura precoce delle cartilagini articolari che comporta un notevole aumento dell'attrito nel movimento articolare, con conseguente ulteriore usura e progressiva comparsa di una condizione infiammatoria cronica che interessa tutta la regione provocando dolore e limitazione del movimento.
Si tratta pertanto di una condizione lentamente ma inevitabilmente peggiorativa.

 

Quali sono le cause dell'artrosi di caviglia?

Le cause dell'artrosi di caviglia sono:

  • post-traumatiche in cui un trauma acuto o microtraumi ripetuti hanno provocato un danno articolare; in particolare è molto frequente la comparsa di artrosi dopo fratture malleolari specie se associate a lussazione o dopo traumi distorsivi ripetuti
  • primitive e cioè conseguenti a un'alterata conformazione della caviglia di natura congenita; in particolare piuttosto frequente è l'artrosi di caviglia associata a varismo, cioè a una deviazione all'interno del piede rispetto alla gamba; queste situazioni interessano di regola entrambe le caviglie.

 

Quali sono i sintomi dell'artrosi di caviglia?

I sintomi sono rappresentati da dolore e progressiva perdita del movimento articolare. Il dolore è presente generalmente al carico e alla stazione eretta prolungata e si riduce con il riposo. Il movimento della caviglia si riduce progressivamente fino a scomparire del tutto in qualche caso.
Altri sintomi sono rappresentati da tumefazione locale espressione di sinovite e versamento articolare e in qualche caso di alterazione dell'asse meccanico della caviglia con deviazione all'interno (varismo) o all'esterno (valgismo) del piede.

 

Come si effettua la diagnosi dell'artrosi di caviglia?

Dal punto di vista degli esami strumentali sono indispensabili radiografie standard e in carico mentre un esame TC è utile solo in caso di intervento.