Deviazione del setto nasale

Che cos’è la deviazione del setto nasale?

Si parla di deviazione del setto nasale quando il setto nasale, ovvero la sottile parete posta tra i passaggi nasali, è spostato da un lato.

Se la condizione è severa, può causare una riduzione del passaggio del flusso d’aria, con conseguenti problemi respiratori.

Quali sono le cause della deviazione del setto nasale?

Il setto nasale deviato può essere congenito, e dunque presente fin dalla nascita, perché si verifica nel corso dello sviluppo fetale o nel corso del parto; oppure essere legato a un trauma al naso. In questo senso sono considerati fattori di rischio la pratica di sport da contatto e la mancata adozione delle cinture di sicurezza in auto. Il fisiologico invecchiamento poi può colpire le strutture del naso, peggiorando un setto deviato.

Quali sono i sintomi della deviazione del setto nasale?

In molti casi il setto deviato non dà segni di sé. In altri casi, invece, possono aversi i seguenti sintomi.

  • Ostruzione di una o di entrambe le narici, che può rendere difficoltosa la respirazione. Questa condizione può essere particolarmente evidente in presenza di raffreddore o allergie.
  • Perdita di sangue dal naso, la superficie del setto nasale può seccarsi, aumentando il rischio di epistassi.
  • Dolore al volto.
  • Respirazione rumorosa durante il sonno, nei neonati e nei bambini.
  • Consapevolezza del proprio ciclo nasale: è normale che il naso sia ostruito prima da una parte e poi dall’altra; in genere però, non ci si rende conto di questa alternanza. Nel momento in cui ciò avviene, può essere una spia di un malfunzionamento.
  • Preferenza per una certa posizione durante il sonno. La necessità di dormire in una data posizione per migliorare la respirazione con il naso nel corso della notte potrebbe celare un setto deviato.

Come si effettua la diagnosi?

La diagnosi necessita di una visita otorinolaringoiatrica.