Flatulenza

Il termine flatulenza indica l'emissione di una miscela di gas prodotti in seguito alla fermentazione del cibo non digerito nel colon, uno degli ultimi tratti del canale gastrointestinale. La flatulenza può essere maleodorante, occasionale o continua, eccessiva o poco abbondante. Può essere associata a diverse condizioni quali:

  •  stitichezza
  • cambiamenti nella flora batterica intestinale scatenati dall'assunzione di antibiotici o di altri farmaci
  • problemi nell'assorbimento dei carboidrati
  • ingestione di aria
  • disturbi della digestione

Quali patologie possono essere associate a flatulenza?

Le patologie che si possono associare a questa condizione sono:

  • allergia alimentare
  • angina addominale
  • celiachia
  • colecistite
  • colite
  • intolleranze alimentari
  • intolleranza al lattosio
  • sindrome dell'intestino irritabile

Si ricorda che questo non è un elenco esaustivo e che è meglio consultare il proprio medico in caso di persistenza dei sintomi, dal momento che sono numerosi i disturbi responsabili della comparsa di flatulenza.

Cosa fare in caso di flatulenza?

La flatulenza spesso si risolve da sola, ma, se il problema è particolarmente significativo, è opportuno consultare il medico e iniziare un trattamento adeguato, come assumere probiotici o integratori che favoriscano la digestione del lattosio.

Poiché la flatulenza è correlata alla fermentazione di alcuni cibi nel canale gastrointestinale, quando il problema diventa importante, può essere utile ridurre l'assunzione di certi alimenti o bevande, come:

  • legumi
  • cavolfiore
  • pane integrale
  • funghi
  • birra
  • bevande gassate

Nel caso in cui si presuma che il disturbo sia associato al consumo di formaggi o latticini, il medico potrebbe consigliare di assumere cibi privi di lattosio per un certo intervallo di tempo e poi di eseguire test o esami del sangue per accertare un'eventuale intolleranza.

Ridurre i cibi grassi può essere utile perché rallentando la digestione possono favorire la fermentazione intestinale del cibo.

Altri rimedi preventivi sono mangiare lentamente e garantirsi un'attività fisica regolare.

Quando occorre rivolgersi al medico?

In caso di flatulenza è bene rivolgersi al medico se si associano sintomi come:

  •  diarrea
  • dolore addominale persistente o grave
  • sangue nelle feci o cambiamenti del loro colore
  • variazioni della frequenza delle evacuazioni
  • perdita di peso ingiustificata
  • dolore al petto.

Dove siamo

Come raggiungere Humanitas Cellini