Ferritina

Utilità clinica

La ferritina è una proteina intracellulare dotata di una cavità interna capace di sequestrare il ferro in una forma non tossica per l'organismo; è presente anche a livello plasmatico, ma in concentrazioni più basse rispetto a quelle tissutali.
La concentrazione plasmatica di ferritina correla direttamente con le riserve di ferro dell'organismo, a condizione che non siano presenti processi infiammatori acuti e cronici, alterazioni epatiche, neoplasie, abuso alcolico: in queste condizioni, infatti l'aumento della ferritina non dipende dalla quantità di ferro depositato.
Il dosaggio della ferritina plasmatica (ferritinemia) è impiegato per individuare il deficit o il sovraccarico di ferro.

Tipo di campione e preparazione del paziente

Il dosaggio della ferritina plasmatica viene effettuato su campione di sangue
Il paziente può sottoporsi al prelievo di sangue dopo un digiuno di circa 3 ore.

Intervalli di riferimento

Uomo: 21,81 - 274,66 mg/dL
Donna: 4,63 - 204 mg/dL

Tempi di consegna: 2 giorni

Prenotazione

No

Eseguibile al sabato

Si