Visita per il mal di schiena

A cosa serve la visita per il mal di schiena?

La visita per il mal di schiena è un approfondimento specialistico condotto da un ortopedico, indicata in tutti i pazienti che avvertono dolore a carico della colonna vertebrale, al fine di individuarne la cause e avere indicazioni circa il trattamento più appropriato.

Il mal di schiena infatti potrebbe avere origine diverse, come problemi articolari (ernie del disco, artriti), problemi muscolari (strappi, stiramenti, contratture), fratture a livello osseo, disturbi del sistema nervoso o del midollo spinale.

 

Come si svolge la visita per il mal di schiena?

In caso di prima visita, l’ortopedico aprirà con una fase di anamnesi: attraverso il dialogo con il paziente, procederà a tracciarne il quadro alla luce delle informazioni raccolte sullo stile di vita e la storia clinica. Ascolterà poi i sintomi che il paziente riferisce, cercando di capire il tipo di dolore e la sua entità e informandosi circa eventuali rimedi adottati.

Procederà poi all’esame fisico, osservando la postura del paziente e invitandolo a compiere alcuni movimenti. Particolare attenzione sarà riservata alla colonna vertebrale, in termini di curvatura e allineamento. La visita potrebbe prevedere anche l’esecuzione di test specifici per verificare i riflessi e la forza muscolare.

Se la visita è di controllo, l’ortopedico si informerà circa le condizioni del paziente, anche alla luce dell’eventuale terapia adottata.

Se l’ortopedico lo riterrà opportuno, prescriverà esami di approfondimento come tac, radiografia, risonanza magnetica, scintigrafia ossea, elettromiografia e mielografia.