Lesioni meniscali

Le lesioni traumatiche sono generalmente causate da traumi distorsivi articolari, sportivi e non,che sottopongono i menischi a sollecitazioni compressive o distrattive che ne determinano la lacerazione, più o meno estesa, oppure la disinserzione dalla capsula articolare. Il menisco mediale, e in particolare la sua regione posteriore, è quello più frequentemente interessato, sia per motivi di conformazione anatomica, sia per la maggior incidenza di traumi distorsivi che interessino il comparto mediale del ginocchio.

Le lesioni degenerative, molto frequenti in età medio-avanzata, sono sovente causate da sollecitazioni funzionali che non avrebbero conseguenze su un menisco "normale" (accovacciamento, leggere torsioni articolari in carico etc.), ma che causano la lesione più o meno estesa del menisco indebolito dall'invecchiamento del tessuto. I sintomi iniziali sono simili a quelle traumatiche (dolore al carico,limitazione della particolarità ed anche occasionali episodi di blocco articolare), ma molto frequentemente regrediscono con il passare del tempo e con il trattamento fisioterapico e quando necessario farmacologico. La diagnosi clinica rimane decisiva in quanto l'esame RM, troppo sensibile, confonde spesso l'alterazione degenerativa del tessuto meniscale con la lesione anatomica vera e propria. Questo ha portato in passato a un abuso del trattamento chirurgico di queste lesioni, oggi indicato solo nei casi in cui i sintomi siano significativi e resistenti al trattamento incruento

Diversamente, il trattamento della lesione meniscale traumatica sintomatica, che determina cioè sensazione di dolore e limitazione della funzionalità articolare, è solitamente chirurgico. Questo può rivestire i caratteri di urgenza qualora la lesione scomposta del menisco determini il blocco dell'articolazione (ginocchio in blocco meniscale).
Si procede alla rimozione della porzione di menisco lesionata mediante un intervento di meniscectomia.