La cardiologa di Humanitas tra le sei relatrici della conferenza che venerdì 7 maggio affronterà un tema di grande interesse e attualità. Al suo fianco, tra le altre, la ministra Elena Bonetti e la direttrice del Centre for gender e global health, Sarah Hawkes.

 

C’è anche la professoressa Patrizia Presbitero tra le sei relatrici della conferenza digitale che venerdì 7 maggio affronterà un tema di grande interesse: “La parità di genere in Sanità: un lungo viaggio”. L’evento è promosso dal W20 (sigla che sta per “Women20”), gruppo di interesse della società civile che ha come scopo quello di elaborare proposte di policy per i leader dei paesi membri del G20, a sua volta principale forum economico mondiale.

La professoressa Presbitero, cardiologa di Humanitas Cellini, responsabile di Emodinamica, Cardiologia Interventistica e Cardiologia clinica dell’Istituto Clinico Humanitas di Milano dal 1996 al 2014, sottolineerà la presenza e l’importanza del genere femminile nel mondo della sanità italiana.

Assieme a lei ci saranno la ministra per le Pari opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti; la direttrice centrale dell’Istat e chair del W20, Linda Laura Sabatini; la presidentessa di Donne leader in sanità, Patrizia Ravaioli; la direttrice generale della Sanità della Regione Emilia-Romagna, Kyriakoula Petropulacos e la direttrice del Centre for gender e global health, Sarah Hawkes. Moderano l’incontro Flavia Franconi, coordinatrice della commissione W20 sulla parità in Sanità e Paola Testori Coggi, chair della task force del T20 (il think tank “Think20”) su Salute e Covid-19.