Noduli alla tiroide

Che cosa sono i noduli alla tiroide?

I noduli tiroidei sono tumefazioni che si formano all’interno della tiroide. Generalmente benigni, possono essere liquidi, solidi o misti e nella maggior parte dei casi non inficiano la funzionalità tiroidea.

La loro individuazione avviene soprattutto nelle donne ed è comune con l’avanzare dell’età.

Quali sono le cause dei noduli alla tiroide?

I noduli sono in genere dovuti a una carenza moderata-lieve di iodio (caratteristica del nostro Paese) e che implica una maggior frequenza di gozzo che può essere diffuso, uni o multi nodulare.

Quali sono i sintomi dei noduli alla tiroide?

I noduli alla tiroide sono frequentemente asintomatici. In altri casi, la sua presenza può esercitare una compressione sulle strutture circostanti la tiroide, con conseguenti difficoltà nella respirazione o nella deglutizione e senso di costrizione.

Come si effettua la diagnosi?

La diagnosi può avvalersi di esami quali:

  • Esami del sangue, per valutare la funzionalità tiroidea.
  • Ecografia tiroidea, meglio se con color-doppler: per rilevare la presenza e le dimensioni dei noduli, il grado di vascolarizzazione e la loro struttura interna (solida, liquida, mista).
  • Scintigrafia tiroidea, nei pazienti con ipertiroidismo in cui si sospetti l’iperfunzione delle formazioni nodulari.
  • Agoaspirato del nodulo tiroideo, indagine di secondo livello per il prelievo di cellule dal nodulo al fine di sottoporle a esame citologico per individuare la natura del nodulo stesso.