Otite

Che cos’è l’otite?

L’otite media è un disturbo a carico dell’orecchio ed è in genere una complicanza di un raffreddore o di un’influenza.

L’otite catarrale dovuta a una congestione nasale che perdura nel tempo, questa ostruisce la Tuba di Eustachio, canale di comunicazione tra naso e orecchio. Viene così progressivamente a mancare il compenso naturale e fisiologico della pressione interna del cavo del timpano con la pressione esterna. Questo scatena l’otite e il fastidio a essa legato.

Questo disturbo colpisce soprattutto i bambini, sia perché non adottano – in quanto piccoli – le modalità per ridurre la trasmissione di virus e batteri, sia perché sono a stretto contatto tra loro (soprattutto negli anni della scuola dell’infanzia), sia perché la loro tuba di Eustachio è più corta e favorisce quindi il passaggio di agenti infettanti nel cavo del timpano.

Quali sono le cause dell’otite?

L’otite è molto frequente in inverno, ma non è il freddo a determinarla. Il freddo in realtà induce a trascorrere più tempo in casa e in ambienti chiusi, situazioni ideali per la proliferazione di fenomeni virali e batterici che vengono trasmessi con facilità da un soggetto all’altro.

Quali sono i sintomi dell’otite?

L’otite si manifesta comunemente con fastidio e dolore all’interno dell’orecchio, senso di ovattamento e di rimbombo.

Come si effettua la diagnosi?

Per la diagnosi è necessaria una visita otorinolaringoiatrica.

Trattamenti

È bene evitare le cure fai da te, come le gocce nell’orecchio che in caso di otite media non servono a nulla: il medico effettuerà la diagnosi e a seconda del tipo di otite deciderà il trattamento più adeguato, che in genere è farmacologico.