Sciatalgia

Che cos’è la sciatalgia?

Il termine sciatalgia designa un dolore al gluteo irradiato sulla superficie posteriore e laterale della coscia e della gamba. Spesso, la sciatalgia è associata a un dolore lombare che coinvolge la parte inferiore della colonna vertebrale: in questi casi si parla di lombosciatalgia.

Quali sono le cause della sciatalgia?

La sciatalgia può insorgere in maniera acuta in seguito a uno sforzo oppure avere un esordio più graduale. Nella maggior parte dei casi è dovuta alla compressione delle ultime radici nervose spinali da parte di una protrusione o di un’ernia del disco.

In altri casi, può essere legata a malattie neurologiche degenerative, malattie infiammatorie, infezioni o patologie tumorali.

Sono fattori di rischio per la sciatalgia l’avanzare dell’età e la conseguente usura dei dischi intervertebrali, il sovrappeso, la mancanza di attività fisica e il vizio del fumo.

Quali sono i sintomi della sciatalgia?

Il dolore è in genere il sintomo iniziale, ma possono anche aversi formicolio e zone di insensibilità, mentre nelle fasi avanzate può presentarsi un deficit motorio con incapacità di flettere ed estendere il piede.

Trattamenti

Nella quasi totalità dei casi la lombosciatalgia guarisce spontaneamente dopo una terapia conservativa con farmaci antinfiammatori e terapia fisica riabilitativa. Laddove i trattamenti conservativi non siano sufficienti, si può prendere in considerazione l’ipotesi dell’operazione chirurgica.