Tumore dell'ovaio

Che cos'è il tumore dell'ovaio?

Questo tumore si sviluppa nelle ovaie, due piccoli organi situati a destra e a sinistra dell'utero che hanno la funzione di produrre gli ormoni sessuali femminili (estrogeni e progesterone) e le cellule riproduttive chiamate ovociti. Esistono forme benigne, intermedie (border line) e maligne di questo tipo di neoplasia.
Il tumore dell'ovaio viene spesso diagnosticato quando è già diffuso nell'addome. Solo nel 20% dei casi viene diagnosticato in uno stadio precoce, ossia quando ancora è limitato alle ovaie: questo perché i suoi sintomi non sono specifici, e possono essere facilmente scambiati per disturbi digestivi o dolori addominali di altra natura.
Le forme benigne hanno la caratteristica di non svilupparsi al di fuori delle ovaie e, quindi, di non produrre metastasi. Nel caso di tumori maligni, invece, le cellule tumorali possono andare a colpire anche i tessuti e gli organi adiacenti (nell'addome e nella regione pelvica) o lontani, attraverso il flusso sanguigno o il sistema linfatico.

Esistono tre tipi di tumore ovarico maligno:

  • tumori epiteliali, che rappresentano circa l'85-90% del totale e si sviluppano dall'epitelio (sottile strato di tessuto che riveste le ovaie);
  • tumori germinali, rari e più frequenti nelle giovani donne e nelle adolescenti, che si sviluppano dalle cellule deputate alla produzione di ovociti;
  • tumori dello stroma e dei cordoni sessuali, anch'essi rari, che originano dal tessuto di sostegno dell'ovaio, che produce gli estrogeni e il progesterone.

Quali sono i fattori di rischio del tumore dell'ovaio?

I principali fattori di rischio sono:

Familiarità di malattia (5-10% dei casi)

  • storia familiare di tumore ovarico
  • associazione fra tumore ovarico e cancro della mammella (mutazione nei geni BRCA1 e BRCA2 del cancro alla mammella, che aumenta dal 10 al 30% il rischio di tumore alle ovaie);
  • sindrome di Lynch (HNPCC), che include carcinoma del colon non associato a poliposi, tumore dell'endometrio, dello stomaco, della mammella.

Fattori endocrini

  • sterilità, trattamento ormonale per l'infertilità, policistosi ovarica ed endometriosi (per alcuni istotipi), obesità.

Quali sono i trattamenti del tumore dell'ovaio?

Il tumore dell'ovaio viene trattato principalmente mediante approccio laparotomico volto alla eradicazione (asportazione) completa della malattia in una sola sessione chirurgica; questo approccio chirurgico viene definito come ultra-radicale. Per tale patologia infatti l'indicazione a un approccio mini- invasivo risulta oggi limitata anche se sempre più considerata nei centri di riferimento.