Ecocardiografia da stress farmacologico

Che cosa è l’ecocardiografia da stress farmacologico?

Si tratta di un’ecocardiografia cardiaca eseguita durante infusione per via endovenosa di dosi crescenti di alcuni farmaci. Durante l’esame viene continuamente registrato l’elettrocardiogramma, l’ecocardiogramma e ogni 2-3 minuti la pressione arteriosa. Il test termina quando avviene la comparsa del sintomo o quando si raggiunge la soglia desiderata dal medico.

 

A cosa serve l’ecocardiografia da stress farmacologico?

L’esame serve a evidenziare strumentalmente un’ischemia cardiaca di una persona sana o a “stressare” il cuore per valutare l’efficacia della terapia fino a quel momento assunta da un paziente noto cardiopatico.

 

Sono previste norme di preparazione?

Al fine di consentire un'agevole effettuazione dell’esame diagnostico, è bene:

  • evitare nelle 24 ore precedenti l’esame l’assunzione di caffè, the, bibite contenenti caffeina (cocacola e simili), banane, cioccolata
  • presentarsi a digiuno il giorno dell’esame