Ecocolordoppler penieno basale e dinamico

Che cos'è l’ecocolordoppler penieno basale e dinamico?

L’ecocolordoppler penieno basale e dinamico è un'indagine ultrasuonografica in cui una sonda viene appoggiata in corrispondenza delle strutture vascolari che si vogliono controllare (in questo caso quelle del pene): si hanno così delle immagini e un tracciato che ne mostrano le condizioni, è inoltre possibile valutare l'aspetto morfologico della distribuzione vasale endocavernosa.


A cosa serve l’ecocolordoppler penieno basale e dinamico?

In caso di disfunzione erettile, l’esame serve ad accertare le condizioni delle arterie del pene al fine di valutare se sono integre (visualizzandone il loro decorso) e se portano sangue ai corpi cavernosi in quantità e pressione sufficienti. In caso di ecocolordoppler dinamico, le strutture in esame vengono stimolate con farmaci vasoattivi (prostaglandine) che permettono un'erezione su base farmacologica.

Lo scopo dell’esame è lo studio della circolazione (specie arteriosa) a livello del pene in condizioni di classicità (basale) e dopo microiniezione nel pene (dinamico) di un farmaco vasoattivo (prostaglandina E1) potenzialmente in grado di provocare l’erezione del tutto simile a quella spontanea.
La durata media dell’esame è tra 10 e 15 minuti, dopodiché il paziente può lasciare la struttura.

La informiamo, in aggiunta a quanto già espostole dal suo Medico Curante, che indipendentemente dall’esito dell’esame, la durata dell’erezione è variabile e non prevedibile, ma in media da pochi minuti a qualche ora. In caso di rapporto sessuale, l’erezione può continuare anche dopo l’eiaculazione ed orgasmo.

Il farmaco (prostaglandina E1) viene somministrato a dosi dimezzate rispetto a quelle abitualmente utilizzate (dosi terapeutiche) per ottenere l’erezione. Pur tuttavia persiste la remota evenienza di erezioni troppo prolungate (priapismo). In tal caso, trascorse 4-6 ore senza detumescenza, è necessario contattare il medico della struttura che rimane reperibile per l’intera giornata (24 ore), disposto a risolverle nel modo più competente tale evenienza.

Il personale medico della struttura rimane a comunque a disposizione per qualunque chiarimento.