Risonanza Magnetica Multiparametrica della prostata

Che cos’è la Risonanza Magnetica Multiparametrica della prostata?

In Humanitas Cellini è possibile sottoporsi a Risonanza Magnetica Multiparametrica della prostata, un esame essenziale per la diagnosi del tumore della prostata.

Questo esame rappresenta la metodica radiologica più adatta per tracciare l’anatomia della prostata e dei tessuti circostanti e identificare eventuali lesioni neoplastiche prostatiche presenti.

Si parla di risonanza multiparametrica perché acquisisce parametri multipli: morfologia, perfusione ematica, densità cellulare e metabolismo.

A che cosa serve la Risonanza Magnetica Multiparametrica della prostata?

Questo esame aiuta a ridurre in maniera significativa le biopsie inutili e permette di mappare la prostata per eseguire una biopsia molto mirata su una lesione o su una zona identificata dall’esame come sospetta.

Vi si ricorre anche per valutare i pazienti con PSA alterato, identificando quelli da sottoporre a biopsia e per una rivalutazione dei pazienti con PSA alterato che avevano ottenuto esiti negativi da precedenti biopsie.

L’esame è indicato anche per controllare i pazienti che hanno una neoplasia prostatica poco aggressiva e decidono di seguire un programma di “sorveglianza attiva” e per individuare recidive di fronte a un rialzo del PSA a seguito di un trattamento chirurgico, radiante o farmacologico.

L’esame viene infine utilizzato anche per valutare l’estensione delle neoplasie della prostata e determinare la tipologia di trattamento migliore.

Come si svolge l’esame?

È un esame mininvasivo, una metodica radiologica della durata di circa 30 minuti che prevede l’iniezione di mezzo di contrasto per via endovenosa.

Sono previste norme di preparazione?

L’esame richiede una blanda pulizia intestinale il giorno dell’esame e il paziente è inoltre invitato ad astenersi dall’attività sessuale nei due giorni che precedono l’esame.