Artrodesi Anteriore Mini Invasiva XLIF

Che cos'è la tecnica XLIF (Extreme Lateral Intersomatic Fusion)? 

La XLIF è una tecnica mini invasiva di recente introduzione; viene utilizzata nei casi in cui sia necessario ottenere la fusione tra i corpi vertebrali, come per esempio l’artrodesi intersomatica che si esegue in caso di discopatia degenerativa, ma anche in caso di stenosi lombare, spondilolistesi.
Attraverso una piccola incisione sul fianco si accede alla colonna vertebrale. Si evita così il passaggio in prossimità delle radici nervose che non devono essere esposte e mobilizzate.

Viene utilizzato un sistema di monitoraggio neurofisiologico che serve a evitare di ledere le radici nervose che si trovano in prossimità dei dischi intervertebrali da trattare. Mediante elettrodi applicati in sala operatoria, siamo in grado di sorvegliare durante tutto l’intervento l’integrità delle strutture nervose.

Le perdite ematiche sono irrilevanti e la ripresa funzionale è rapidissima: il paziente è in grado di alzarsi il giorno dopo l’intervento
La dimissione avviene in tre o quattro giorni.