Intossicazione alimentare

L’intossicazione alimentare può essere causata dal consumo di alimenti contaminati o di alimenti preparati o conservati senza rispetto delle corrette norme igieniche.

L’intossicazione alimentare può essere dovuta a tossine vegetali e animali; a tossine di origine chimica (farmaci, pesticidi, metalli, additivi); a tossine di microrganismi (batteri, virus, parassiti, muffe) o a tossine prodotte dalla biodecomposizione degli alimenti (come avviene per esempio con la sindrome sgombroide).

  

Quali sono i sintomi associati all'intossicazione alimentare?

I sintomi più comuni sono:

  • Disturbi gastrointestinali come vomito, diarrea, dolori addominali.
  • Secchezza delle fauci
  • Difficoltà a parlare
  • Difficoltà nella deglutizione
  • Tachicardia
  • Rossore cutaneo
  • Orticaria
  • Visione doppia
  • Cefalea
  • Sudorazione

I sintomi possono variare in base al tipo di sostanza ingerita e alla quantità.

 

Cosa fare in caso di intossicazione alimentare?

In caso di intossicazione alimentare è bene contattare immediatamente un centro antiveleni o i soccorsi.

 

Cosa non fare in caso di intossicazione alimentare?

Al fine di non peggiorare la situazione, non bisogna assumere farmaci né ricorrere a rimedi casalinghi (come per esempio bere latte).

 

 

 

Disclaimer: le informazioni contenute in quest'articolo non sostituiscono in alcun modo l'intervento o le indicazioni degli operatori di primo soccorso e forniscono solo semplici suggerimenti per tenere sotto controllo la situazione nell'attesa dei soccorsi.