Artrosi

Che cos'è l'artrosi?

L’artrosi è una patologia legata al deterioramento delle articolazioni, soprattutto di quelle maggiormente sottoposte al carico come anche, ginocchia e colonna vertebrale. Colpisce in particolare le donne dopo i cinquant’anni.

Quali sono le cause dell'artrosi?

L’artrosi è dovuta al deterioramento della cartilagine che riveste le superfici ossee articolari. La cartilagine è deputata alla riduzione dell’attrito fra le ossa, se si usura perde di elasticità, diviene rigida e più facilmente danneggiabile. I tendini e i legamenti dell’articolazione poi vanno incontro a un processo infiammatorio con conseguente dolore. Le ossa possono anche arrivare a sfregarsi tra loro, causando dolore, gonfiore e rigidità e può aversi anche la formazione di osteofiti, piccoli beccucci ossei spesso visibili sulle mani.

Il deterioramento cartilagineo può essere favorito da alcuni fattori:

  • familiarità;
  • sovrappeso e obesità;
  • fratture e lesioni articolari;
  • assunzione di posizioni forzate o continuo utilizzo di alcune articolazioni nella vita professionale;
  • pratica di alcuni sport, come il calcio;
  • malattie circolatorie che causano sanguinamento e danno articolare;
  • alcune forme di artrite.

Quali sono i sintomi dell'artrosi?

Laddove presenti, sono sintomi caratteristici:

  • Dolore articolare di tipo meccanico, ovvero maggiore dopo l’esercizio o in caso di carico; si attenua la sera e con il riposo.
  • Rigidità articolare.
  • Limitazione funzionale.

Come si effettua la diagnosi?

La diagnosi si effettua con una visita specialistica che osserverà le condizioni delle articolazioni; è poi indicata l’esecuzione di indagini radiologiche.