Tumore del pene

 

Il tumore del pene è una patologia rara ma localmente molto aggressiva.

Uno dei problemi più importanti di questa patologia è che spesso la diagnosi viene ritardata (per motivi medici) e/o la lesione viene trascurata (per motivi psicologici del paziente).

 

Quali sono le cause del tumore del pene?

In alcuni casi il tumore del pene può essere la conseguenza di infezioni sessuali o di una scarsa igiene.

Il Lichen Sclerosus (LS) è considerato una lesione pre-tumorale, infatti i pazienti con Lichen Sclerosus corrono il rischio di sviluppare un tumore del pene nell'8% dei casi: quindi in presenza di questa patologia è importante fare delle biopsie e tenere sotto stretto controllo il paziente.

 

Come curare il tumore del pene?

A differenza di altri tumori, nel campo della terapia del tumore del pene manca uniformità di vedute sul tipo di trattamento esatto. Questo è determinato soprattutto dal fatto che il paziente tende a rifiutare terapie invalidanti.

Le terapie mininvasive (terapie con pomate chemioterapiche, Radioterapia, Laser) hanno lo svantaggio di non essere radicali e quindi con alto rischio di recidiva della malattia.
La Chirurgia tradizionale di asportazione parziale o totale del pene è radicale ma spesso eccessivamente demolitiva e caratterizzata da una alterazione estetica e funzionale del pene con conseguenze psicologiche importanti.

Da anni il Centro di Chirurgia uretrale-genitale ha studiato ed elaborato nuove tecniche ricostruttive del pene che ottengono l'asportazione radicale del tumore ma al tempo stesso cercano (e spesso ottengono) di

  • conservare quanto più possibile l'organo
  • ricostruire l'aspetto estetico
  • ripristinare la funzionalità sessuale dell'organo.

 

 

Centro di Chirurgia uretrale-genitale

In Humanitas Cellini è attivo un Centro di Chirurgia dedicato alla cura delle patologie uretrali-genitali, diretto dal dott. Enzo Palminteri, che si occupa di diagnosi e trattamento della stenosi uretrale.